FOCACCIA AL POMODORO

Ricetta con le misure un po’ alla cavolo… la faccio sempre così, se mi prendo la briga di misurare l’acqua faccio focaccia per un esercito. Non è difficile ci vuole solo un po’ di pratica, l’impasto non deve essere duro e neanche liquido. Leggermente appiccicoso è perfetto. Ho provato questa nuova farina ed è veramente ottima. La focaccia è comoda per gli aperitivi, cene dell’ultimo. Ho sempre un impasto in frigo, lo lascio in un contenitore per cibo con coperchio fino a 3 giorni. Solo con il pomodoro e l’olio è buonissima, ma se avete due capperi o due olive taggiasche nessuno si lamenterà!

INGREDIENTI

  • 1/2 cubetto di lievito
  • 400gr di farina Petra, macinata a pietra n3 per pizze e focacce
  • 200gr di farina di farro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  •  sale un cucchiaino per l’impasto e uno per la polpa
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva per l’impasto
  • olio evo per la teglia e la polpa di pomodoro in base al proprio gusto
  • 400gr di polpa finissima di pomodoro
  • acqua qb
  • teglia 26 x 36

Non metto le dosi dell’olio o dell’acqua, io per prima non le misuro, vado ad occhio, quando vedo che l’impasto è morbido e liscio, anche leggermente appiccicoso è perfetto.

  1. Sciogli il lievito con due cucchiai di acqua, lo zucchero e poca farina, lascia riposare per dieci minuti.
  2. Aggiungi il resto della farina, inizia ad impastare con poca acqua alla volta, e olio evo, 3 cucchiai di olio possono andar bene.
  3. Poi aggiungi il sale, il sale va per ultimo.
  4. Con l’acqua vacci piano perché se è troppo appiccicoso devi aggiungere farina, inizia con un bicchiere, poi regolati in base alla consistenza.
  5. Lascia riposare un’ora, e poi impasta di nuovo.
  6. Se hai tempo metti l’impasto coperto a riposare in frigo per 12 ore, anche 24. Altrimenti coprilo con un panno umido e lascialo lievitare nel forno spento, se hai la funzione lievitazione usala. 2/3 ore
  7. Nella salsa di pomodoro ci va un cucchiaino di sale, e l’olio evo. Assaggia!
  8. Prepara la teglia con della carta da forno, e olio evo altri due cucchiai. Se la teglia è bella unta l’impasto lo tiri subito.
  9. Ora prendi l’impasto lievitato e trasferiscilo nella teglia, ungiti le dita e inizia a stendere la pizza.
  10. Non usare il mattarello, stendila poco per volta a mano, se era in frigo lasciala riposare un po’.
  11. La teglia dev’essere unta, non è una ricetta dietetica 😀
  12. Una volta steso l’impasto, aggiungi la polpa di pomodoro e massaggia con i polpastrelli. Devi formare i “buchetti”.
  13. Lascia riposare, preriscalda il forno a 230°
  14. Inforna per 20 minuti.

La cottura può variare in base all’impasto più o meno morbido ed alla teglia, più o meno grande. Quando i bordi sono dorati ci siamo! Se avete dubbi alzate un angolino per vedere se anche il sotto è ben cotto.

 

ricetta  carciofi fritti sempre per stare leggeri!