LASCHIACCIANOCI

                                                            cropped-cropped-img-20170528-wa0004-11.jpg

Quando vidi le fotografie delle sue ricette, capii subito che, per la prima volta, avevo trovato quello che cerco sempre nelle immagini: quei particolari, quei dettagli che sembrano uscir fuori e venirmi incontro, dettagli che parlano, come avessero una storia da poter raccontare.
Semplicemente osservando la raffinatezza delle sue belle immagini riuscivo a sentire il profumo e il gusto di ogni ingrediente.
Mi piaceva osservare come presentava ogni nuova proposta, ogni piccolo particolare. Mi piaceva immaginare come riusciva a trasformare in un’opera d’arte l’insieme degli ingredienti, anche i più semplici, di ogni piatto.
Le scrissi, con il desiderio di raccontare su di lei. Le proposi di incontrarla per conoscere il suo mondo. Avevo capito che non era una semplice fotografa, che non era una semplice appassionata di cucina vegana.
Fui sua ospite per  un week end intero.  Lei, Laschiaccianoci, è stata una meravigliosa sorpresa. La sua bella casa, perfetta per lei, per il suo lavoro, per la sua passione.
Non avevo mai incontrato nessuno con cui parlare del cibo come sono riuscita a fare con lei. Ma non dei soliti discorsi da vegani impegnati, no, non quelli. Viaggiatrici per naturale impulso, tutte e due, ci siamo subito capite su  quanto sia facile poter preparare, ovunque, cibo che abbia come ingredienti verdure, spezie, legumi e cereali. Che, ovunque, non mancano mai….

– Caterina –

 

 

 

Annunci